News

Primo Levi. L’uomo che ha guardato in faccia l’orrore

Primo Levi. L’uomo che ha guardato in faccia l’orrore

Letteratura, Tècne Magazine
Il 27 gennaio si è celebrata la Giornata della Memoria per commemorare le vittime della Shoah (Olocausto). Data che deve far riflettere, per non dimenticare fin quanto la crudeltà umana possa spingersi. Proprio per ricordare, trattiamo Primo Levi, uno dei maggiori punti di riferimento letterari, nonché intellettuale, che con la propria penna è riuscito ad imprimere il dolore e lo smarrimento umano. L’esperienza di Auschwitz Primo Levi nasce a Torino nel 1919, città nella quale morirà nel 1987. Scrittore simbolo della memoria contro lo sterminio razziale a danno del popolo ebraico per opera dei nazisti. Con il suo romanzo Se questo è un uomo vince il Premio Strega e il Premio Campiello. Uomo di cultura, estremamente puntuale e raffinato, si dedica all’arte della scrittura probabilmente per necessità di esternare le…
Leggi tutto
Patrizia Cavalli: poetessa nel Novecento

Patrizia Cavalli: poetessa nel Novecento

Letteratura, Tècne Magazine
Patrizia Cavalli fu una poetessa e scrittrice contemporanea, molto nota nell’ambiente della poesia. Viene scoperta dall’amica Elsa Morante a Roma; città che la Cavalli assunse come sua seconda casa avendo lasciato Todi e nella quale scrisse quasi tutte e 12 le sue opere. Già perché la Cavalli passò la prima parte della sua vita a Todi per poi trasferirsi a Roma attratta dalle possibili conoscenze in campo artistico e per proseguire gli studi (1947-2022). La forma poetica della Cavalli è tipica di quella linea di far poesia del Nord Italia, dove elementi di classicismo si intrecciavano perfettamente con spruzzi di attualità. La Cavalli sarà un vero e proprio “canzoniere d’amore” come sarà definita da Enrico Testa, per Giulio Einaudi Editore. Già perché la Cavalli, con Alda Merini e Patrizia Valduga,…
Leggi tutto
Reacher: Buona la seconda!

Reacher: Buona la seconda!

Cinema, Tècne Magazine
C’è un fine stratega sotto quella montagna di muscoli? Reacher è sempre Reacher. Scontroso, taciturno, gigantesco. Alan Ritchson è decisamente azzeccato nel ruolo del burbero Jack. Molto più di Tom Cruise, il cui fisico minuto (di statura, non ce ne voglia il buon Tom) ha destato più di qualche perplessità per la caratterizzazione dei precedenti film. Orde di fan (che mai conoscono il loro posto) a inveire contro tutto e tutti, pur di non avere “l’arrogante imbecille basso” a sporcare un’immagine creata dalla variopinta penna di Lee Child. Si sa, i social legittimano allo sproloquio non assistito. Tom non aveva sfigurato nelle precedenti pellicole, ma con Alan ci si avvicina molto di più alla fedeltà narrativa, alla potenza muscolare, alla messa in onda di un Aiace moderno. La prima stagione…
Leggi tutto
VAN GOGH EXPERIENCE

VAN GOGH EXPERIENCE

Arti Visive, Tècne Magazine
Al Next Museum si tiene la Van Gogh experience: la mostra immersiva sui dipinti di Vincent Van Gogh. Si svolge nel cuore di Roma la mostra di uno dei pittori più celebri di sempre. La mostra al Next Museum Grazie alla tecnologia del Next Museum è letteralmente possibile immergersi nei dipinti più iconici di Van Gogh come se ci si trovasse in un sogno ad occhi aperti. Le pareti sono infatti cosparse di proiezioni che si muovono e che ci fanno percepire l’ardore e la malinconia firmata Van Gogh. Sembra essere anche il modo più economico e comodo per vedere le opere senza visitare musei esteri. Un universo di luce e ombre, sulle sfumature di confine tra realtà e sogno. Come si svolge la mostra? Con il Videomapping vengono cerate…
Leggi tutto
Emily Dickinson – parte II

Emily Dickinson – parte II

Letteratura, Tècne Magazine
Nel primo articolo dedicato alla scrittrice americana e dal titolo Emily Dickinson come esempio di “grandezza” non del tutto capita ho accennato al contesto sociale nel quale la stessa viveva, alla formazione del suo nucleo familiare e alla sua modalità di scrittura atipica. Emily scriveva ovunque e comunque. A questo punto non ci resta che provare ad entrare maggiormente in sinergia con la stessa scrittrice e con le personalità che la stessa ha incontrato e che ne aiuteranno la creatività. Emily Dickinson e la sua irrequietezza adolescenziale Sin da piccola Emily sviluppa una sorta di insoddisfazione che la porterà, via via, a gettarsi a capofitto nella lettura per sopperire a quella frustrazione prodotta, soprattutto, dall’asfissiante figura materna sempre pronta ad inculcare a lei e alla sorella Lavinia ogni genere di precetto…
Leggi tutto
 Emily Dickinson

 Emily Dickinson

Letteratura, Tècne Magazine
Parlare di un’autrice quale Emily Dickinson apre ad una serie di considerazioni sulla percezione della grandezza; di quella grandezza che supera di gran lunga i confini territoriali di uno Stato come anche quelli del tempo. Emily fu una pioniera sotto ogni punto di vista e riuscì, questa la sua più grande peculiarità, ad essere amata nonostante abbia scardinato una serie di tabù in qualità di donna emancipata quale si dimostrò soprattutto se la inquadriamo nel suo tempo: sono gli anni 1830-1886 in America. Emily nasce a Hamherst (Massachusetts) in una classica famiglia puritana collocata perfettamente in un ambiente sociale anch’esso fortemente puritano. Il padre - Edward Dickinson – era un avvocato molto noto nella comunità facendo parte, anche, del consiglio direttivo del Hamhrest College oltre ad avere una carriera politica ben…
Leggi tutto
Italo Calvino. Cent’anni dalla nascita di un mito

Italo Calvino. Cent’anni dalla nascita di un mito

Letteratura, Tècne Magazine
A cento anni dalla nascita di uno degli scrittori più importanti e significativi per il nostro Paese, stiamo qui a celebrare Italo Calvino. Descrivere Italo Calvino è estremamente difficile perché non possono bastare le parole di un articolo. La sua vita è stata densa tanto quanto – e probabilmente non a caso – come la sua produzione letteraria. Nasce a Cuba nel 1923 ma da allora non si fermerà mai. Come ha egli stesso affermato in una intervista parlando della sua amata Liguria disse che “i liguri si dividono in due categorie: quelli che si attaccano agli scogli come patelle e non li lasciano mai e quelli che, invece, non riescono a stare fermi nello stesso luogo. Quelli che viaggiano ma che, come lui, alla fine ritornano”. Ecco questa è…
Leggi tutto
Gianni Celati. Uno scrittore e intellettuale visionario!

Gianni Celati. Uno scrittore e intellettuale visionario!

Letteratura, Tècne Magazine
Gianni Celati, all’anagrafe Giovanni Celati, nasce a Sondrio nel 1933. È stato uno degli uomini devoto alle lettere tra i più visionari e aperti che il nostro Paese abbia avuto la chance di annoverare. Sin da giovane trova una naturale predisposizione verso la lettura di classici italiani e non solo; infatti si appassionerà anche alla lettura di autori in lingua anglofona quali – tra gli altri – James Joyce per il quale nutrirà una sorta di vera e propria ossessione. Proprio l’Ulisse di Joyce diventa un mezzo per scoprire i segreti della lingua inglese e sarà uno dei progetti che gli impiegherà moltissimo tempo e dedizione. Scopriamo questa sua “ossessione” proprio dalle parole di Nunzia Palmieri, una saggista e critica italiana molto famosa, che si occuperà – tra gli altri…
Leggi tutto
Una nuova metafisica dell’amore nell’opera letteraria “Connessione mentale”

Una nuova metafisica dell’amore nell’opera letteraria “Connessione mentale”

Interviste, Letteratura, Tècne Magazine
Un racconto impalpabile e rarefatto porta nelle librerie un nuovo concetto di romanzo d’amore in cui il sentimento viene disancorato dal materialismo Antonella Daffinoti è una poetessa calabrese di Rombiolo, in provincia di Vibo Valentia. Già finalista in numerosi concorsi di poesia di livello nazionale, nel 2020 è vincitrice del Concorso nazionale di poesia “Paola Carbone”. L’esigenza creativa l’ha portata a sviluppare uno stile originale sia nella prosa che nella poesia che lei stessa definisce “compagna di vita”. E’ del 2017 la sua opera prima intitolata “In volo verso l’infinito” dedicata alla memoria del fratello scomparso, seguita nel 2018 dalla prima raccolta di poesie “I pensieri di Dafne”. A queste hanno fatto seguito una seconda raccolta intitolata “Viaggio nei giardini del cuore” (2021) e “Una gemma dagli occhi ambrati” (2022),…
Leggi tutto
Diastasi addominale, cosa vuol dire avere una patologia grave ma “non urgente”

Diastasi addominale, cosa vuol dire avere una patologia grave ma “non urgente”

Interviste
La trafila per risolvere un problema di salute cronico legato alla gravidanza si conclude in una clinica privata di Torino facendo uso di un’assicurazione Chiara è una donna di 34 anni, madre di due figli e residente in provincia di Perugia. A causa della doppia maternità oggi soffre per una particolare patologia - la diastasi addominale -, con una serie di disturbi legati alla sua malattia. La sua vita di prima era quella tipica di una giovane donna: frequentava una palestra e faceva tanti sport. Ha deciso di sottoporsi ad un’operazione chirurgica risolutiva ma le cose non sono così semplici. Anzitutto la lista d’attesa per un intervento in laparoscopia è molto lunga perché per il Sistema Sanitario Nazionale esso ha uno scopo prevalentemente estetico. La donna ha deciso allora di…
Leggi tutto